Si ciancia di TAV, in uno Stato senza treni

Onda Lucana

Si ciancia di TAV, in uno Stato senza treni

Tratto da:Onda Lucana® by Marco Di Geronimo

Si parla molto di TAV. In questi giorni il Governo giallo-verde ha innumerevoli gatte da pelare. E per il Movimento 5 stelle si tratta di un periodo scottante: decidere se autorizzare il processo a Salvini, decidere se confermare la linea del NO TAV. Ma all’Italia non interessa né l’una nell’altra decisione.

Lo stucchevole dibattito sulla TAV ormai infastidisce chiunque abbia buon senso. Le piazze si riempiono di sostenitori dell’una e dell’altra fazione. Ovviamente i fautori del No sono presentati come pecoroni ignoranti che si oppongono al progresso. E quelli del Sì come gentaglia classista egemonizzata dalla follia delle madamin, a loro volta bistrattate in tutto il Paese.

Ben poco si discute delle ragioni concrete a sostegno dell’una o dell’altra tesi. Il carosello dell’insulto reciproco ormai travalica qualunque frontiera. Al…

View original post 262 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...