Il cioccolato fondende

Mangiare bene a casa con Max

Come utilizzare il cioccolato fondente.

Il cioccolato fondente rappresenta una delle più generose fonti alimentari contenente antiossidanti nobili (Flavonoidi), presenti negli alimenti di origine vegetale. Due derivati del cioccolato fondente, ovvero cioccolato al latte e cioccolato bianco, possiedono quantità nettamente inferiore di antiossidanti. 100 gr. di fondente contengono circa 50 mg. di Flavonoidi, mentre nel cioccolato al latte possiamo trovarne al massimo 10 mg. per 100 gr. Dobbiamo evidenziare che, nonostante i fattori positivi di questo importante antiossidante, non si “cancellano” le calorie dei grassi, pertanto il consumo non deve essere eccessivo ma limitato.

L’utilizzo di questo alimento è molto diffuso in pasticceria e non solo. Molte volte capita di sciogliere il cioccolato a bagnomaria, per esempio per decorare vari tipi di dolci, come la torta Sacher, oppure per realizzare mousse al cioccolato ecc. ecc.

Ma cosa succede se accidentalmente capita che dell’acqua entri nel cioccolato fuso? Mi soffermo su…

View original post 99 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...