Equilibrio psicologico: come mantenerlo?

Viviana Chinello

Gli squilibri non di rado derivano da un sovraccarico emotivo, per aver messo troppo cuore e poco cervello nelle cose. Tuttavia, non è auspicabile diventare troppo freddi e razionali.

Mantenere l’equilibrio psicologico significa mantenere una certa stabilità in termini di umore, emozioni e sentimenti. Significa anche reagire psicologicamente con una certa moderazione agli stimoli esterni, in modo proporzionato e mantenendo un certo autocontrollo degli impulsi e della vita istintiva.

Per contro, definiamo squilibrata una persona troppo sensibile agli eventi esterni e che reagisce in modo esagerato a essi. Una persona squilibrata tende ad avere un’affettività fragile e psicologicamente instabile.

La persona incapace di mantenere l’equilibrio psicologico, tende ad andare in pezzi di fronte a ogni evento. Cade facilmente nello sconforto, nella tristezza o nel pessimismo. A volte la mancanza di equilibrio è dovuta, paradossalmente, a un eccessivo equilibrio.

Questo equilibrio eccessivo rispecchia un’anomalia psichica più o meno…

View original post 564 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...