L’OMBRA

Povertà e Ricchezza

Improvvisamente l’ombra e il vento. In spiaggia già si guardava con preoccupazione la brezza che da lieve e piacevolmente afosa si era fatta meravigliosamente più fresca finché si era fatta forte, quasi violenta.

La sfiga della domenica. L’unico giorno libero per andare al mare. Sempre di domenica, mai una gioia, la sfiga del lavoratore. Gli utenti della domenica al mare sfogano il loro malcontento, perfettamente giustificato.

L’ombra della tempesta estiva si fa reale, comincia a volare tutto. Bambini piangono, adulti imprecano. Tutti a casa, cazzarola, tutti a casa….ed è il fuggi fuggi, in città, in fila, in autostrada, in qualche rottura di scatole, verso una nuova settimana lavorativa, quando il sole impazza.

Il sole del lunedì mattina. Capita in tutti i mesi dell’anno.

E poi….

La mia “AMICA” piattola e pignola mi fa un cenno di saluto e chiacchiera con la barista, un mezzo di birra in mano. Il terzo?…

View original post 86 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: