Monumenti di Napoli

Napoli ieri oggi e domani

La
Napoli angioina – 6

La
burocrazia di Carlo II – 2

Con il regno del secondo Angioino si
perfezionò la struttura organizzativa dello Stato. I primi angioini ebbero a
cuore soprattutto l’efficienza della burocrazia e dell’apparato fiscale come
pure l’amministrazione della giustizia, che aveva il suo vertice nella Magna
Regia Curia per il settore penale e nella Curia Vicaria per il settore civile.
Otto ufficiali formavano la Curia Regia: portavoce del sovrano era il
cosiddetto logoteta, che in alcune occasioni aveva anche l’onore di
rappresentarlo, mentre il segretario del re era il protonotario, che redigeva i
provvedimenti legislativi e controfirmava le concessioni feudali, i privilegi e
gli atti amministrativi; l’ammiraglio era responsabile dei porti, delle coste e
della polizia marittima, oltre che Ministro della Marina Reale, mentre il
conestabile svolgeva funzioni militari sulla terraferma; il siniscalco era il
responsabile degli affari della Casa Reale, mentre al cancelliere era delegato

View original post 44 altre parole

Pubblicato da Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: