TERRA VIOLATA BY SURICO GIUSEPPE

Buongiorno a tutti

TERRA VIOLATA
Pag.43

Magnifica serata di allegri:erano le undici di sera e ancora si ballava,i musicanti erano arrivati al terzo bottiglione di vino,gli anziani quasi tutti erano andati via,man mano che la casa si liberava i ragazzi ne entravano di più,fino a quando non si fecero più i turni e la festa continuava.
Era circa mezzanotte,quando finì tutto,un amico di Peppe,che aveva una balilla,si offrì di accompagnare gli sposi a casa loro.
Finalmente soli,ma stanchissimi,avevano tanta voglia di amarsi,dopo aver chiuso la porta!”
Filippo,prima di continuare,diede un’occhiata al nipotino nel caso dormisse,ma,per sua sorpresa,era ancora sveglio,infatti fu il primo a domandare:”cosa fecero gli sposi dietro la porta?”
:”Niente,domani ve lo racconto,ora tutti a letto,che è notte.”
La storia di Onofrio aveva coinvolto tutta la famiglia di Filippo,il ragazzino durante il giorno chiedeva al nonno:”raccontami qualcosa di Onofrio “il nonno rispondeva:”questa sera,quando finiamo di cenare;anche il figlio chiedeva più particolari al padre:”papà,ma Annalucia era come la mamma l’aveva fatta?”
:”Se aspetti,questa sera lo saprai.”
Rispondeva Filippo con un sorriso beffardo.
Il giorno volgeva al termine,la cena già pronta,quella sera cicorie lesse con olio crudo,ci si inzuppava il pane,era molto gustosa quell’acqua con olio e sale appena colorata dal verde delle cicorie e dai cerchietti color oro dell’olio di oliva.
Filippo e il figlio,dopo aver mangiato le cicorie e inzuppato il pane,bevevano la rimanenza che c’era nel piatto.
Si parlò della giornata trascorsa,tra Filippo e il figlio,per dar tempo alla nuora di lavare i piatti e pulire la tavola,l’aiutò anche il piccolo Filippo,quella sera,ansioso di ascoltare la prosecuzione della storia di Onofrio lo stagnino.
Filippo cominciò a parlare:”dove ero rimasto ieri sera?”
Subito rispose il nipotino:”nonno,come… non ti ricordi,i due sposi chiusero la porta.”
G.S.
CONTINUA

Tratto dal gruppo di Facebook La mia ragione di vita By Surico Giuseppe

Pubblicato da Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: