L’inèdia dei giorni inutili…

In un crudele gioco
di attese
“trascinavo
la mia indolenza notturna”…
L’inèdia e i giorni inutili
nell’oblìo
dissolti,
sprigionavano,
di notte,
la certezza
di un effìmero passàto:
un arcàno enigma
di un domani che mai
sarebbe giunto…

@ Rosemary3

Immagine in rete rielaborata

Tema N°4 – Incipit di Aleksandr Sergeevič Puškin, “Trascinavo la mia indolenza taciturna…”

View original post

Pubblicato da Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: