Anima profuga

ANGOLI DI PENSIERO

Questa notte

è una palude,

tra ritagli di nubi

e gocce dischiuse.

Ed io, scassato

e ignaro di stelle,

striscio lento

nelle mie cavità

più oscure,

pestando

un’anima profuga,

dove i conti

non tornano mai.

Carlo Molinari

View original post

Pubblicato da Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: