QUANDO C’ERA UN PIATTO DA RIEMPIRE BY SURICO GIUSEPPE

Quando c’era un piatto da riempire.

Cercavi intorno,
con lo sguardo da falco,
riuscendo a trovare
sempre un qualcosa da cucinare
e riempire il piatto grande
e quello mezzano!
Eri lesta a consumare
quei brevi momenti delle pause
che il lavoro dei campi ti concedeva.

Le conoscevi tutte:
dai sivoni alle cicorielle,
dai cardoncelli ai culimolli,
dai musidiporco alle borracce,
persino i laponi riuscivi ad insaporire
con le fave bianche e due lacrime di olio.
Che dire di quelle cimette amare,
sfritte con l’aglio
e unite con le tagliatelle
che prima dell’alba avevi già fatte !
Avevi un sorriso per tutti i commensali
e pure per i piatti
riempiti con arte dalle tue mani!
G.S.

Tratto dal profilo di Facebook By Surico Giuseppe

Pubblicato da Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: