TERRA VIOLATA BY SURICO GIUSEPPE

TERRA VIOLATA
Pag.103

La sera prima aveva visto il fratello di Rocco allontanarsi con un fagotto e non tornare per la notte,già la mattina circolava questa notizia arricchita dal fatto che Rocco non era andato a lavorare:stava succedendo qualcosa di strano in quella casa!
L’informatrice principale era Maria detta “la bigotta “assidua frequentatrice della chiesa,tutti i giorni,la mattina per ascoltare la Santa Messa ,di pomeriggio a recitare il Santo Rosario,mentre la Domenica frequentava sempre la Santa Messa delle ore dieci:la più affollata.
Abitava di fronte alla casa di Ciccio,non si era sposata,rimase da sola dalla morte di suo padre.
La madre non l’aveva mai conosciuta,andò via senza lasciare traccia di sè.
Si trattava di una forestiera,parlava un perfetto italiano,ma qualcuno non la capiva;giunse in paese e si rivolse al prete per ricevere un aiuto.
Non si rifiutò,visto che era anche una bella donna,la ospitò a casa sua dove viveva con una vecchia perpetua;ma il suo gesto non piacque ai fedeli che lo criticarono.
Le proteste arrivarono fino al vescovo,il quale richiamò il sacerdote.
Il prete,mettendo da parte un po’ del suo orgoglio,d’accordo con lei,organizzarono un matrimonio col sagrestano,un uomo di mezza età che viveva da solo.
Lui accettò,non poteva dire di no,altrimenti il prete l’allontanava dalla chiesa,l’unica fonte di un misero compenso.
Il sagrestano,dopo il matrimonio,non la sfiorò sfiorò neanche con un dito,anzi,quando ricevevano la visita del prete,lui doveva andarsene.
Di solito andava in chiesa ad aspettare,poi ci pensava il prete ad avvisarlo quando poteva rientrare.
Dopo più di un anno di questa situazione e le dicerie del paese,questa donna destò più attenzioni,perché rimase incinta.
Tutti sospettavano che era stato il prete,al sagrestano conveniva la situazione,le sue condizioni di vita erano migliorate ed il mangiare non mancava mai.
G.S.
CONTINUA

Tratto dal profilo di Facebook By Surico Giuseppe

Pubblicato da Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: