TERRA VIOLATA BY SURICO GIUSEPPE

Buongiorno a tutti

TERRA VIOLATA
Pag.246

La ragazza portò la frittura di pesce abbondante,Angelino chiese se poteva avere dell’acqua per bere.
Sepparonzo,mentre era alle prese con una triglia:”Angelino,l’acqua se ne va dietro la spalla””dimentichi che io devo guidare mi basta già il bicchiere che ho bevuto “.
Finirono di mangiare,Sepparonzo pagò e ringraziò la ragazza e la signora falsa magra,uscirono da un’altra porta,senza passare dall’osteria.
Durante il viaggio parlarono della bontà e squisitezza del pranzo,su Tanino tacevano,ma Sepparonzo si preoccupava nel caso Angelino ne parlava al suo arrivo e riempiva il paese di questa tragica verità.
Ma la più impellente preoccupazione era che la notizia arrivasse ai carabinieri ed arrestassero Tanino.
Stavano per arrivare a Taranto,quando Sepparonzo affrontò l’argomento:”Angelino,ora mi raccomando non dire niente a nessuno di Tanino,perché se lo venivano a sapere i carabinieri ci sarebbe stato subito l’arresto “.
:”non ti preoccupare,io so molte cose delicate della gente,ma non ne parlo con nessuno,stai tranquillo,per quello che ho capito io Tanino non teme la legge,ma i fratelli della moglie,perché se vengono a sapere dove si trova,l’ammazzano.
Sepparonzo,fece mente locale per ricordarsi se avessero detto il loro luogo di provenienza,:”Angelino,ti ricordi se abbiamo citato il nome del nostro paese,col cugino e la mamma di Tanino?”
:”No,a tutti abbiamo detto che venivamo da Taranto,pure a Gallipoli.”
Stavano per arrivare al paese,quando Angelino si ricordò di due decreti di amnistia:”Sepparonzo,non ti preoccupare per Tanino,non va in galera,ci sono stati due decreti di amnistia,il primo”il reggio decreto “del cinque aprile del millenovecentoquarantaquattro,numero novantasei;il secondo nel quale sicuramente entra il caso di Tanino,è il decreto “presidenziale”del ventidue giugno millenovecentoquarantasei,numero quattro,amnistia e indulto per reati comuni,politici e militari:detto anche amnistia Togliatti.”
G.S.
CONTINUA
MASSAFRA/14/11/2020

Tratto dal gruppo di Facebook Lucania la mia ragione di vita

Pubblicato da Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: