Il dono – Ada Negri

Poesia in rete

Hans Brasen, Morgenhilsen and Solnedgand

Il dono eccelso che di giorno in giorno
e d’anno in anno da te attesi, o vita,
(e per esso, lo sai, mi fu dolcezza
anche il pianto) non venne: ancor non venne.
Ad ogni alba che spunta io dico: — È oggi —
ad ogni giorno che tramonta io dico:
— Sarà domani. — Scorre intanto il fiume
del mio sangue vermiglio alla sua foce:
e forse il dono che puoi darmi, il solo
che valga, o vita, è questo sangue: questo
fluir segreto nelle vene, e battere
dei polsi, e luce aver dagli occhi; e amarti
unicamente perché sei la vita.

Ada Negri

da “Il dono”, A. Mondadori Editore, 1936

View original post

I sentimenti di pancia possono essere buoni per noi

ORME SVELATE

honest feelings Painting by Winy Jacobs | Saatchi Art

Una nuova ricerca ha scoperto che prestare maggiore attenzione alle sensazioni corporee interne può aumentare il nostro apprezzamento per i nostri corpi. Lo studio, condotto da ricercatori dell’Università Anglia Ruskin (ARU) e pubblicato sulla rivista Body Image, si è concentrato sull’interocezione gastrica, ossia i sentimenti di fame o pienezza che hanno origine nell’intestino. I ricercatori hanno condotto un esperimento che ha coinvolto 191 adulti nel Regno Unito e in Malesia a digiuno e quindi a consumare acqua. Hanno misurato sia la quantità di acqua consumata in relazione alla capacità dello stomaco, sia i sentimenti e le esperienze degli adulti durante l’attività. Ciò includeva la compilazione di questionari che esaminavano diversi aspetti dell’immagine corporea, come l’apprezzamento del corpo e l’apprezzamento della funzionalità del corpo. L’immagine corporea si riferisce a pensieri e sentimenti legati all’apparenza e l’immagine positiva del corpo si riferisce specificamente a un amore attivo, rispetto e apprezzamento per il proprio…

View original post 242 altre parole

TERRA VIOLATA BY SURICO GIUSEPPE

Buon pomeriggio a tutti

TERRA VIOLATA
Pag.144

Non avesse mai parlato!
La forestiera le andò incontro per picchiarla e le diede un sonoro ceffone,:”tu sei la più puttana di tutti,prima sei stata con Rocco e poi l’hai concesso a tua figlia.”
La donna a quelle parole reagì con rabbia,prese la forestiera per capelli e la fece cadere per terra,prendendola a calci dove capitava.
Accorsero i presenti per fermarla altrimenti sicura l’ammazzava,per quanto era la foga.
Rimase a terra sanguinante,la forestiera,Filomena prese una brocca d’acqua con uno straccio e la diede a una donna,per far pulire il sangue.
Maria chiusa in casa, non osava uscire.
La forestiera continuava a maledirla e apostrofandola con i più brutti aggettivi,si allontanò,perché la mamma di Filomena era lì ad aggredirla un’altra volta.
La gente si ritirò nelle proprie case,almeno così era parso a Filomena,quando andò a bussare dietro la porta di Maria per sapere qual era stata la causa della sceneggiata della forestiera.
Tutto il paese seppe cosa era successo.
In poco tempo,ognuno aggiungeva qualcosa per ampliare quella faccenda:a Nunziata arrivò la notizia che Maria era morta.
Maria,aprì a Filomena e la fece entrare .
:”ieri sera tuo cognato ha dormito da me,perché la forestiera gli ha fatto trovare i suoi panni fuori dalla porta,lui ha bussato più volte per avere spiegazioni,ma lei non solo non ha aperto,ma non ha nemmeno risposto ai perché di Pasquale.”
:”Ma è da molto che vi frequentate allora?”
:”Dalla sera dell’Immacolata “”ora ho capito “la cantina”che lui diceva di frequentare con gli amici.”
Nel frattempo arrivarono Nunziata con Carmela per accertarsi che Maria fosse viva,questa era la voce che circolava nel paese”la forestiera aveva ammazzato Maria per gelosia “.
Maria fece accomodare i le tre donne per dire la sua,sicura che, per tre giorni,il paese avrebbe parlato di lei,tenendo fede a un detto popolare”per tre giorni si piange un morto “oppure “per tre giorni il popolo parla”.
G.S.
CONTINUA

Tratto dal profilo di Facebook By Surico Giuseppe

il cammino della vita, composizione in versi ottonari (con accento sulla terza e sulla settima sillaba), di Daniela Domenici

daniela e dintorni

il cammino della vita

non è sempre molto piano

puoi trovare tanti nodi

che ignori come scioglier

sono ardue le salite

ci vuol forza e coraggio

quanti muri imprevisti

ti vien voglia di mollare

è tremendo il dolore

string’i denti, vai avanti

perché speri che il sole

ti riscaldi nuovamente

e colori il cammino…

camminare, tautogramma in C di Daniela Domenici

View original post

2 agosto

Astro Orientamenti

Ciao

oggiè domenica 2 agosto

La Luna si trova nel segno

di Terra del Capricorno per una parte

del giorno per poi passare nel segno d’Aria

dell’Acquario

zodiac-sign-2958160__340

La Lunasta procedendo dalla fase Primo quarto alla fase

Luna piena che inizierà il prossimo 3 agosto 2020

alle ore 17:59:38

Il nostro satellite naturale in questo giorno

favorisce l’inizio di una nuova amicizia

photo-1536010305525-f7aa0834e2c7

Potremmo oggi aumentare il tono dell’umore

prendendoci cura della nostra abitazione

photo-1556910638-6cdac31d44dc

Oggi i colori rosso ed azzurro

possono rigenerarci

photo-1534109165916-7878ad66d5eb

Ciao, buona giornata

🙂

View original post

La musica

marcellocomitini

Edward Boubat, Rèmi ecoutant la mer

La musica zampilla limpida
dalla pietra sacra dell’essere
scende s’innalza con sussurri e fremiti
lungo i fianchi grevi della memoria.
Svela
senza passare per gli occhi
l’esatta geografia delle parole
le libera nell’ascolto
ne fa pura essenza
le inietta nell’azzurro vena dopo vena.
Come etere profondo
si spande lungo il corpo
lo dissolve nei margini fugaci
tra tempo e eternità.
Offre in dono alla mente
i turbamenti dell’anima,
i colori che sgorgano
tra buio e ricadute
di un canto ripetuto a bocca chiusa.
Svela
dove si accumulano
le ombre della mortalità
come fa il vento senza
che la carne si sfaldi
tra le dita del tempo.

Vaga nello spazio
si lacera a richiami non umani
di paure e di incubi
si riforma in luminosa essenza.
Si fa lieve
come nuvola nell’aria.
Svanisce.

Torna a illuminarci, lei consolatrice.
Lei pensoso incanto.

View original post

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito