giuoco era, e apparenza, sogno e schiuma, nient’altro che maya, tutto il giuoco scintillante della vita, bello e orrendo, delizioso e disperato, con le gioie ardenti, coi roventi dolori

Nosce Sauton

Maya era la vita di Dasa, la sua giovinezza, la sua dolce felicità, la sua amara sventura, maya era la bella Pravati, maya era l’amore e il piacere, maya era tutta la vita. La vita di Dasa e di tutti, secondo il vecchio yoghino, era maya, qualcosa come una fanciullaggine, uno spettacolo, un teatro, una fantasia, un nulla rivestito di colori, una bolla di sapone, una cosa che poteva suscitare l’ilarità e ad un tempo il disprezzo, ma in nessun caso si poteva prendere sul serio. […]

E ciò che ancora avrebbe vissuto in avvenire, veduto e toccato con mano, sino alla morte, era forse di natura diversa, di un’altra sostanza? Giuoco era, e apparenza, sogno e schiuma, nient’altro che maya, tutto il giuoco scintillante della vita, bello e orrendo, delizioso e disperato, con le gioie ardenti, coi roventi dolori. […]

Sedette poi per terra e si mise a…

View original post 238 altre parole

Gnocchi alla Sorrentina

NemoInCucina

Come avrete notato anche in vacanza non sappiamo proprio rinunciare ai piaceri della tavola, oggi come primo goloso vogliamo presentarvi una vera chicca “Gnocchi alla Sorrentina” tipica ricetta della tradizione culinaria Partenopea. Preparati con gnocchi fatti di patate, farina, uova ed acqua, cotti e conditi con salsa di pomodoro, fiordilatte, parmigiano e basilico.
Si anche d’estate non rinunciamo ad accendere il forno qualche volta, ma solo per preparare delle pietanze che lasciano di stucco tutti per il loro profumo, aspetto e per quel sapore tremendamente buono.

Facciamo un pò di Storia : Anticamente gli gnocchi venivano chiamati “Strangulaprievete” cioè Strozzapreti, non è però da ricondurre agli ordini religiosi, ma ad antiche radici greche precisamente dai termini “strongulos e preptos” che insieme indicano un corpo rotondo o sferico.

Non ci resta altro da fare che augurarvi buon pranzo e buona ricetta… Gnocchi alla Sorrentina

Ingredienti

Per gli Gnocchi di patate

  • 500 gr di Patate

View original post 322 altre parole

Olio per ogni gusto! — Senza Latte | Manuale di cucina alternativa di Marica Moda

L’olio extravergine d’oliva è il condimento per eccellenza, ma perché non donargli una nota di sapore diverso per renderlo ancora più speciale?! 6 stecche di cannella olio extravergine d’oliva pepe in grani Prendete le stecche di cannella, mettetele in un barattolo di vetro con dell’olio extravergine d’oliva e una manciata di grani di pepe, chiudetelo […]

via Olio per ogni gusto! — Senza Latte | Manuale di cucina alternativa di Marica Moda

Monumenti di Napoli

Napoli ieri oggi e domani

La città
nell’Alto Medioevo

Un capitello della “sala delle colonne” dell’antico Monastero di San Salvatore all’interno del Castel dell’Ovo.

Il potere, il
commercio e la religione – 2

Anche come centro manifatturiero Napoli seppe imporsi
sulle altre città campane: vi fiorirono molteplici attività artigianali, grazie
a numerose botteghe, in buona parte di proprietà monastica, in cui lavoravano
calzolai, sarti, tessitori, saponai, ortolani, macellai, panettieri. Numerosi
erano anche gli artigiani dediti alla lavorazione del metallo (armaioli,
ferrai, calderai) o specializzati nella produzione di selle, di carri e più in
generale di utensili in legno. Non si trattava probabilmente di artigiani
riuniti in associazioni o corporazioni, ma piuttosto di lavoratori sciolti da
ogni vincolo corporativo.

Pur in presenza di cospicui proprietà della Curia romana,
la città fu quasi sempre schierata, nelle questioni religiose, dalla parte di
Costantinopoli. Durante la crisi iconoclasta il vescovo Paolo II fu espulso per
essersi opposto alla distruzione…

View original post 151 altre parole